Aston Martin WEC

Entrevista a Fernando Rees, Autista WEC

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone

Fernando Rees è la seguente intervistato da Mad Engine. Fernando è un pilota brasiliano che partecipa al Campionato Mondiale Endurance (WEC) FIA con Aston Martin e abbiamo avuto il piacere di intervistare prima dell'ultima gara del campionato, che tra l'altro, E 'nel vostro paese.Fernando Rees

Attento alle loro risposte che mostrano come un ragazzo umile è arrivato lontano, e ciò che rimane!

LdM: Fernando, potrebbe spiegare come tutto è cominciato? Perché è diventato un pilota professionista?

FR: Tutto è iniziato nel 1993. Ayrton Senna era il mio eroe, e ho chiesto ai miei genitori hanno fatto per arrivare dove è stato. Poi, i miei genitori hanno preso me karting circuito di Interlagos per una carriera. Ecco dove Ayrton iniziato, e ho avuto l'opportunità di vedere i ragazzi come me anche inizio. Da allora in poi, che era la mia missione, kart monomarcia. E ho tirato fuori dal prossimo anno.

LdM: Perché avete scelto gare di durata?

FR: Perché in essi il pilota ha un maggiore impatto rispetto a Formula 1 e nella maggior parte delle altre competizioni in cui la tecnologia impone quasi tutto. Per chi come me, Non avevo una fortuna per bruciare in esecuzione o sostenere una grande azienda con centinaia di milioni di dollari per comprare una sede perAston Martin WEC 2da 1, Questo è l'unico modo per diventare un pilota professionista e avere una carriera nel mondo dei motori.

LdM: Che è più importante nelle gare di durata, il corpo o la mente?

FR: Entrambi ugualmente. Se non sono equilibrati, alterare uno sopra l'altro. È necessario disporre di un equilibrio ideale tra, e non è facile da realizzare.

LdM: Come ti prepari le tue corse?

FR: Dal momento che non siamo in grado di fare molti test con auto, come nell'altro dei principali discipline, deve preparare molto in palestra, perché è la migliore alternativa. Mi piace correre tanto quanto pilota, quindi, Questo mi aiuta molto. Training su lunghe distanze. Anche gli allenamenti normali in palestra 4 volte alla settimana, y hoy en día hay buenas herramientas para entrenar nuestros reflejos usando ciertos videojuegos o simuladores.

LdM: Faresti piuttosto, ganar la carrera de tu país o ganar en Le Mans?AUTO - WEC 6 ORE DI FUJI 2014

FR: Difficile rispondere, ad essere onesti. Non lo so. Entrambi sarebbero incredibile. Nessun brasiliano non ha mai vinto a Le Mans, por lo que sería algo especial ser el primero en hacerlo.

LdM: Come pensate di affrontare la gara in Brasile?

FR: Ultima gara dell'anno, no podemos ganar o perder mucho en términos de las posiciones del campeonato, così la gara che avrà la possibilità di ottenere un buon risultato alla fine.

LdM: Sei stato in diversi campionati e paesi, Quando e dove pensi di aver imparato di più?

FR: Questo certamente. In questa squadra e in questo campionato. È campionato più alto livello al mondo di motori, e io sono una delle migliori squadre. Non c'è modo migliore per imparare.

Aston Martin WEC 3LdM: Sei un esperto e uno dei migliori piloti del WEC, Chi pensi sia il miglior pilota in questo momento?

FR: È molto difficile dire, dal momento che non si sa mai con certezza cosa fanno gli altri su altri computer. Ma, per quanto posso giudicare, Nicki Thiim me Siempre Impresiona.

LdM: Qual è stato il tuo momento più bello in WEC?

FR: Quando ho vinto il campionato del mondo in 2012. Molte buone gare!

LdM: Avere piani confermati 2015? Nuovo ¿Mondiale Endurance?

FR: Sì Piani, ma non ancora confermato. Spero di continuare nel WEC, sullo stesso computer e.

La ringrazio molto Fernando! e speriamo arrivederci al prossimo anno al volante della Aston Martin!

Adrián Osés, Locos Engine.

 

 

 

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone

Altri articoli dal web

Locos motore
Autore: Locos motore Webmaster www.locosdelmotor.com