Roma

Nani Roma difenderà il suo titolo con MINI

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone

Il Dakar Rally 2015 è quasi qui e l'automobilista spagnolo Nani Roma dovrà lottare duramente per difendere la loro corona 2014. Questo sarà ancora supportato dal team MINI. Il catalano sarà co-guidato dal francese Michel Perin, considerato uno dei migliori browser nel mondo.

Tra i suoi principali rivali in questa edizione i piloti di grande esperienza dakariana del Qatar Nasser Al-Attiyah (MINI), Il francese Stephane Peterhansel (Peugeot), gli spagnoli Carlos Sainz (Peugeot), South African Giniel de Villiers (Toyota) o l'americano Robby Gordon (Hummer). Nani è chiaro che la vittoria venderà molto costoso in questo numero e non esclude sorprese.

Roma 2"Noi rivali molto competitivi, come piloti Peugeot e Toyota, senza dimenticare il buggy di Gordon e altri che possono sorprendere. Ma la cosa importante è pensare solo a noi stessi. Io dico sempre che il primo avversario è te stesso. Abbiamo la capacità di vincere, ma per farlo non possiamo commettere errori e noi fare le cose nel primo pozzo l'ultimo giorno ", ha governato il KH-7.

"Il mio obiettivo è quello di tornare ad una buona gara, essere competitivi e lottare per la vittoria. Se vinciamo è perché facciamo le cose bene. Naturalmente mi piacerebbe ripetere le stesse sensazioni di un anno fa sul palco del campione Dakar, ma se ci pensate bene dal primo giorno non sarà possibile ottenere l'assicurazione. Dobbiamo essere calmi e pensare giorno per giorno perché la Dakar è molto lunga e difficile. Se si pensa solo della vittoria, può sopraffare ", Ha detto Nani Roma.

La Dakar 2015 sarà composto da più di 9.000 km per coprire su Argentina, Bolivia e Cile, di 4 alla 17 Gennaio. Il pilota KH-7 viaggi ben studiato e prevedere difficoltà massima: "Anche se hanno meno di sabbia di altre edizioni, sarà molto difficile. Ci sarà molto concentrata fin dall'inizio, perché la seconda fase è finita 500 chilometro speciale ".

Buona fortuna Nani, cosa importate, arrivo sicuro alla fine!

Adrián Osés, Locos Engine.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone

Altri articoli dal web

Locos motore
Autore: Locos motore Webmaster www.locosdelmotor.com